Partecipa a DorgaliGonone.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Strike del Team Sardegna a Nuoro con le Special Olympics Italia

Ottimi risultati raggiunti dai ragazzi della SpeedySport Onlus

Condividi su:

E' partito con i Giochi Regionali di Bowling il ricco anno di eventi del team Sardegna di Special Olympics Italia, circuito internazionale a cui partecipa dal 2008 la SPEEDYSPORT ONLUS.

Sabato 20 e domenica 21, 120 Atleti sardi si sono dati appuntamento sulle piste del Joy Village nel Centro Commerciale le vele per fare Strike ed abbattere, oltre i birilli, anche il loro isolamento ed i pregiudizi che ancora persistono nei confronti delle persone con disabilità intellettiva. Atleti provenienti dalle province di Cagliari, Carbonia-Iglesias, Nuoro, Ogliastra ed Oristano hanno invaso con la loro allegria e la voglia di dimostrare le proprie abilità al centro commerciale le vele, completamente a loro disposizione grazie alla sensibilità dell'intera direzione.

Tutti gli Atleti hanno partecipato con un amico speciale nel cuore: Bruno Aresu a cui sono stati dedicati questi Giochi. Bruno era un grande Atleta innamorato di Special Olympics, lo sport era la sua vita e per questo la sua famiglia ha fortemente sostenuto questo evento in suo ricordo. L'evento è stato organizzato dal Team Sardegna in stretta collaborazione con la ASD Millesport.

La pattuglia Speedy ha presentato in pista 14 atleti, provenienti da Dorgali, da Galtelli, Onifai, e infine da Irgoli. In particolare da segnalare le ottime prestazioni di Fabio, Severino e Riccardo che sono riusciti a centrare una bellissima vittoria nelle rispettive categorie di gara. L'impresa dei 3 ragazzi, non è stata l'unica nota lieta della manifestazione; da ricordare infatti, anche le ottime prestazioni di Ines, Pasqualina, Ignazia, Gianni, Gonaria, Tony,  Marco, NADIA,  LUCIANO, SEBASTIANO, Piero, in una disciplina divertente e per niente semplice. La difficoltà  dei ragazzi della speedy non sono state poche considerando il fatto che a Nuoro è chiuso da oltre due anni l'unico locale che, a Pratosardo, consentiva ai ragazzi degli allenamenti settimanali. Malgrado questi problemi logistici, i ragazzi hanno dato il massimo e si sono distinti nelle loro categorie di gara per tenacia, forza e bravura. 

Condividi su:

Seguici su Facebook