Rimani sempre aggiornato sulle notizie di dorgaligonone.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Stefano Lavra si dimette! La lettera integrale di addio alla Giunta Carta

"Ormai nulla ci unisce più, e certamente non per mia scelta o volontà"

| di Chiara Bacchitta
| Categoria: Politica
STAMPA

Di seguito la lettera integrale che il gavoese Stefano Lavra ha consegnato il 1° aprile - e non era un pesce d'aprile - al Sindaco Angelo Carta, ai colleghi e alla cittadinanza per ritirarsi dalla carica di Assessore all’Ambiente e al Marketing Territoriale del Comune di Dorgali.

A poco più di due mesi dalle elezioni amministrative 2016, il gononese di adozione, ha fatto il passo che la comunità dorgalese sospettava da tempo, esattamente da quando il luminosissimo albero di Natale venne frettolosamente e misteriosamente trasferito dal piazzale del Porto di Cala Gonone alla Piazza di fronte alla chiesa di Santa Caterina a Dorgali. Le cause che hanno portato alla separazione sono ovviamente più serie della storia natalizia che ha fatto sorridere il paese ignaro della traballante situazione in Giunta.

" ... è con grande amarezza e con profondo rammarico che oggi ho deciso di rassegnare le mie dimissioni irrevocabili da Assessore di una Giunta Comunale, nella quale, agli esordi della mia elezione e per un lungo tratto di comune cammino, molto avevo creduto in termini di progettualità e di condivisione di un percorso sociale e politico. E avendo io fatto dell'onestà intellettuale e della ricerca del Bene pubblico la chiave di lettura del mio impegno amministrativo e politico, altro non posso fare che essere coerente con i miei princìpi di sempre e farmi da parte, uscire di scena e lasciare a chi in questi mesi ha tracciato un profondo solco tra il Gruppo e la mia persona, il compito di trarre le giuste e dovute conseguenze per una decisione e una presa di posizione così gravi come quelle che vi ho appena comunicato. Ormai nulla ci unisce più, e certamente non per mia scelta o volontà, tanto più in termini di progettualità politica, ancor più se riferito al contesto territoriale e socio-economico in cui ci troviamo ad operare, al suo futuro imprenditoriale, alla tutela di chi crea contesti lavorativi produttivi improntati sullo sviluppo, ed è cosa buona e giusta, anche e soprattutto per il dovuto rispetto a quella società civile che mi ha sostenuto nel 2011, far divergere le nostre strade. Per quanto mi riguarda, parafrasando il famoso centurione di Tito Livio, dopo il sacco di Roma ad opera di Brenno, "hic manebimus optime". Sarà il Tempo a darmi torto o ragione, ma essere in pace con la mia coscienza, limpido e cristallino con chi ho provato a rappresentare, mi rendono sicuro della necessità di questo passo. Lascio a voi il compito di giustificare con i vostri elettori, il fallimento di una idea stessa di Gruppo e di Progetto politico per un territorio che in origine vi aveva fortemente sostenuto. Territorio e comunità che, a pochi mesi dalle elezioni, meritavano di essere diversamente valorizzati in prospettiva futura. Colgo l'occasione per ringraziare la Segretaria Comunale, i capi area e tutti i dipendenti comunali, con particolare riferimento ai settori a me più vicini, per la disponibilità ed il supporto offertomi durante il mio mandato. Non di meno un sentito grazie va a tutte le associazioni e ai singoli cittadini che si sono spesi al mio fianco per amore del proprio territorio."

Chiara Bacchitta

Contatti

redazione@dorgaligonone.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK