Rimani sempre aggiornato sulle notizie di dorgaligonone.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Ben vengano gli aiuti di Stato alle zone alluvionate, ma è la fiscalità compensativa quello di cui la Sardegna ha diritto e bisogno

| di Attilio Mulas
| Categoria: Attualità
STAMPA
18 novembre, Sa Barva, il ponte sommerso - Foto: Protezione Civile Dorgali

Tra l’elenco aggiornato dei 71 comuni colpiti da Cleopatra nel 2013, anche Dorgali è beneficiaria degli aiuti secondo il Decreto Legge n.78 del 2015 art 13/bis che stanzia la cifra complessiva di 5 milioni di euro per l’anno 2016, previa perimetrazione che la Regione Sardegna è tenuta a presentare entro il termine imminente del 5 Novembre 2015.

Da dorgalese vorrei capire a quale destinazione l’amministrazione comunale voglia rivolgere la quota spettante al nostro comune e se ritiene che debbano beneficiarvi le imprese, con sgravi sulle imposte di qualsiasi natura visto che il Decreto sopra citato parla espressamente di zone franche anche se in maniera generica e lasciando spazio a interpretazioni come di fatto sta avvenendo anche in questi giorni.

Stabilita la perimetrazione del Comune di Dorgali in materia di Zona Franca con Deliberazione Comunale n° 78 del 11 dicembre 2012 (link), dovrebbe bastare una semplice comunicazione della stessa agli organi regionali competenti,  per aiutarli a far presto e magari per ribadire ancora una volta che la Zona Franca come da D.lgs 75/98 è ben altra opportunità di sviluppo rispetto a questo provvedimento riguardante aiuti di Stato dovuti, insufficienti ed elargiti con la solita lentezza burocratico / istituzionale.

Attilio Mulas

Contatti

redazione@dorgaligonone.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK