Rimani sempre aggiornato sulle notizie di dorgaligonone.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Scontro tra opposizione e Sindaco di Dorgali

I Consiglieri Loi, Nonne e Fronteddu rispondono così

| di La Redazione
| Categoria: Politica
STAMPA
Sala Consiliare - 28 novembre 2014

Continua il botta e risposta tra il Sindaco di Dorgali e i consiglieri dell'opposizione Gianmichele Nonne, Sebastiano Loi, Fabio Fronteddu.

A scatenare la questione lo sciopero dei consiglieri al consiglio comunale del 28 novembre (leggi comunicato) alla quale il primo cittadino Angelo Carta risponde con una dichiarazione inoltrata in redazione tramite l'ufficio stampa del Comune (leggi comunicato).

I Consiglieri Comunali Gianmichele Nonne, Sebastiano Loi, Fabio Fronteddu intendono ora smentire le precisazioni del Sindaco e rilanciare disponibilità e propositività, ricordando di essere sempre pronti al confronto:

"Sig. Sindaco,

ci eravamo illusi ancora una volta “troppo in fretta”, che la sua quasi trentennale presenza in Consiglio Comunale e la recente promozione a Consigliere Regionale, avesse sortito l’effetto sperato, salvo poi ricrederci. Infatti, con il suo solito garbo istituzionale risponde a un documento politico della minoranza, con ipocrisia e gratuite offese senza nemmeno tentare di rispondere nel merito alle questioni politiche e di metodo sollevate dall’opposizione.

Il Consigliere Loi ha ricevuto una telefonata dal vice Sindaco il 20 novembre alle 15.50 nella quale gli preannunciava la riunione del consiglio comunale per il 29 alle ore 12 con due soli  punti  all’odg.  Il 26 novembre alle 19.09 lo informava che per il Consiglio già convocato erano previsti altri 5 punti e lo invitava alla presa visione delle carte per il giovedì mattina non alla riunione dei capi gruppo mai convocata nemmeno informalmente. Il consigliere Nonne, lunedì 24 è stato avvisato dalla vice sindaco che i punti all’odg riguardavano la variazione e l’assestamento al bilancio, il martedì 25 sempre dal vice sindaco e stato informato sull’integrazione di altri 5 punti all’odg.  Visto il persistere del metodo, d’accordo con gli altri consiglieri a sottoscrivere un documento, si decise di non partecipare ai lavori del Consiglio Comunale.

L'intento della nostra pubblica denuncia era quello di porre l’accento su un metodo che non garantisce il confronto democratico su temi di alto valore sociale quali, lo ribadiamo, la concessione delle terre di Oddoene e le concessioni di aree gravate da Uso Civico in assenza di un regolamento che ne disciplini i criteri. Ci domandiamo se sia strumentale chiedere che il Consiglio Comunale, su temi così nodali per la comunità,  venga convocato senza un’adeguata pubblicità e in orari idonei a garantire una maggiore partecipazione dei cittadini?

Sicuramente Lei Sindaco, con le sue affermazioni, intendeva riferirsi alla sua precedente esperienza da consigliere d' opposizione. Quando scrive che è “costume dell’opposizione sottrarsi al confronto in consiglio”, basterebbe ricordare le sue numerose assenze nella passata consiliatura e una in particolare, quella del 2010 nella quale si è approvato il Piano Urbanistico Comunale, per confermare che parlava di se stesso.

“La maggioranza va avanti e attende il contributo dell’opposizione” dice Lei, ma ricordiamo ancora una volta le numerose richieste e interrogazioni fatte dai consiglieri di opposizione

  • sul tema del Piano Urbanistico Comunale, per il quale da oltre due anni NON viene convocata la Commissione Urbanistica nonostante riposino in un cassetto le osservazioni della Regione oramai da quasi tre anni. Ciò determina uno stallo ulteriore alla già drammatica economia dorgalese;
  • sul tema della rete cittadina del gas, per il quale è stata più volte richiesta una informativa che facesse il punto della situazione e da lì ragionare sul futuro di quest'opera ormai ferma da oltre tre anni;
  • sul delicatissimo tema di Oddoene e delle terre pubbliche, più volte il sindaco sollecitato dall’opposizione, si è impegnato in Consiglio Comunale a coinvolgere, nelle diverse fasi la stessa opposizione che puntualmente non si è verificato;
  • sul tema delle energie rinnovabili l’opposizione ha bloccato una operazione speculativa di un privato e proposto valide alternative. La maggioranza oltre a non aver presentato proposte alternative non ha preso in considerazione neanche quelle dell’opposizione;
  • sulla vicenda inerente l’acquisto dell’immobile a Calagonone di proprietà della SCIR s.p.a., da adibire a Centro Servizi, ancora una volta l’opposizione propone una concreta e valida soluzione alternativa, rispetto ad un inutile e assurdo sperpero di danaro pubblico;
  • sempre sul tema delle energie rinnovabili, sul progetto delle trivellazioni in località su Anzu, senza clamori il pronto e attento contributo dell’opposizione ha impedito che si consumasse uno scempio ambientale nel nostro territorio. Potevamo strumentalizzare la vicenda, ma il senso di responsabilità e di appartenenza alla comunità ci ha visti da subito collaborare con la maggioranza;

In merito all’accusa del sindaco sulla volontà dell’opposizione di voler redigere “l’ennesimo regolamento”, qualora l’avesse dimenticato, Le ricordiamo che in data 04.04.2014 al quarto punto all’odg del Consiglio Comunale - convocazione consiglio tra i documenti di seguito -, la sua maggioranza presentò il REGOLAMENTO per concessione di aree e spazi comunali per l’esercizio di attività produttive. L’opposizione non chiede l’ennesimo regolamento bensì che si discuta e finalmente si adotti quel REGOLAMENTO, che lo ricordiamo per l’ennesima volta venne proposto dalla sua maggioranza.

Il Sindaco accusa l’opposizione dell’assenza “all’assemblea pubblica dove si illustra il piano di gestione del Sic su Suercone”, niente di più lontano dalla realtà, infatti un membro dell’opposizione era presente nella persona del consigliere Nonne - foto dell'articolo ed elenco partecipanti di seguito -, mentre si registrava l’assenza pressoché totale della maggioranza. Qualora non fosse adeguatamente informato, ci preme sottolineare che per il Sic si è illustrato l’aggiornamento del piano di gestione, inoltre è stato presentato il piano di gestione della Zps su Suercone. Questo dimostra l’infondatezza delle sue gratuite accuse. Anziché preoccuparsi dell’asserita assenza dell’opposizione, bene farebbe il sindaco a domandarsi sul perché dell’assenza dei cittadini.

Riguardo alla convocazione dei capigruppo, non vogliamo far perdere tempo prezioso alla nostra comunità, pertanto siamo pronti a rinunciarvi, purché si affrontino al più presto in Consiglio Comunale quelle  REGOLE ( Piano Urbanistico Comunale, Piano dei Litorali,  Regolamento per la concessione di aree e spazi comunali per l’esercizio di attività produttive) che sono la linfa vitale per un corretto e armonioso sviluppo della nostra comunità.

In ultima analisi  riteniamo che,  su temi di fondamentale importanza, la Sua scelta è stata quella di NON scegliere e di prendere tempo,  di non accettare nessuna critica accusando l’opposizione di inconsistenza politica, incapacità anziché rispondere nel merito e confrontarsi con una opposizione sempre disponibile e propositiva."

La Redazione

Documenti (5)

Contatti

redazione@dorgaligonone.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK