Partecipa a DorgaliGonone.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Abili Navigatori a Dorgali e Cala Gonone

Il 2 gennaio la presentazione della neonata A.S.D.

Condividi su:

Il 2 gennaio 2015 alle ore 19:00 al Centro Culturale di Dorgali una nuova Associazione Sportiva Dilettantistica farà capolino nel nostro territorio, Abili Navigatori.

Il progetto prende il via con Gian Bachisio Pira. Il 33enne dorgalese è rimasto vittima di un incidente stradale avvenuto quasi 10 anni fa - nel 2005 - e ha perso entrambi gli arti inferiori da sotto il ginocchio. Lui stesso racconta: «... Nel 2007 mi sono avvicinato al mondo della vela, ho preso la patente nautica a Bergamo e subito dopo ho acquistato una deriva (un’imbarcazione monoposto) con la quale ho iniziato a fare regate con i normodotati al lago di Como, al lago di Garda e ovunque si presentasse l’occasione. Nel 2012 ho fatto un campus a Savona dove ho usato diverse imbarcazioni adatte a persone con problemi di deambulazione.
In seguito a questa bellissima esperienza sono stato contattato dall’allenatore della squadra paralimpica di vela e dal 2013 ne faccio parte. Utilizziamo un’imbarcazione che si chiama Sonar, oltre me che sono alla randa c’è un ragazzo in sedia a rotelle al timone e un altro ragazzo amputato ad un braccio al fiocco. Dal 2013 abbiamo fatto diverse regate, in Irlanda, in Olanda e l’ultima quest’estate in Canada. L’obbiettivo da raggiungere è partecipare alle paralimpiadi previste nel 2016 a Rio»
.

Per raggiungere lo scopo Gian Bachisio ha deciso di acquistare la stessa imbarcazione sia per continuare gli allenamenti in Sardegna sia per avvicinare altre persone al mondo della vela. Ecco che nasce l’idea dell’associazione sportiva a Dorgali «... abbiamo costituito questa nuova associazione e i tesserati potranno venire in barca con me, disponibilità e tempo permettendo».

Uno degli obiettivi di Gian Bachisio, in possesso del patentino di istruttore, è quello di organizzare dei corsi di vela per fare interagire abili e disabili magari con l’aiuto di  volontari interessati al progetto, «mi piacerebbe insegnare questo sport ad abili e disabili, l’imbarcazione infatti può essere usata da persone in sedie a rotelle, non ha barriere architettoniche, ma per fare ciò sarebbe utile riuscire ad acquistare una piccola gru per permettere a tutte le persone con problemi motori la salita sull’imbarcazione. Mi piacerebbe molto far salire a bordo anche persone con disabilità mentali».

Venerdì 2 gennaio sarà proprio Gian Bachisio a presentare l’associazione e l’ultima imbarcazione acquistata per raggiungere lo scopo, sarà inoltre proiettato un filmato con alcune immagini e filmati delle varie regate alla quale ha preso parte durante questi anni.
Tanti gli interventi in programma: il sindaco di Dorgali, il presidente della Federazione Italiana Paralimpica Sardegna, l’ex presidente del Comitato Italiano Paralimpico Sardegna che parlerà dell’importanza dello sport come mezzo di inclusione sociale e il Dott. Filippo Dettori, professore all’università di Sassari che darà un’importante lettura pedagogica sulla disabilità.

Siamo tutti invitati a partecipare!

Condividi su:

Seguici su Facebook